domenica 11 gennaio 2009

I DONI DI UN EDUCATORE


Trovo bellissima questa citazione che mi fa piacere condividere con tutti voi...



_“A Socrate offrivano - ciascuno secondo le proprie possibilità - molti doni; allora Eschide, un discepolo povero, gli disse: "Non trovo nulla da offrirti che sia degno di te e per questo solo m’accorgo di essere povero. Di conseguenza ti offro me stesso, l’unica cosa che possiedo. Questo dono, qualunque esso sia, gradiscilo, te ne prego, e considera che gli altri, pur avendoti dato molto, hanno riservato a sé molto di più”. E Socrate gli rispose: “Per quale ragione il tuo non dovrebbe essere un grande dono? A meno che tu non faccia poco conto di te stesso."_



Ecco...per me diventare educatrice significa avere tra le mani molti doni, uno diverso dall'altro, ciascuno con la propria storia e il proprio progetto di vita. Ma per ricevere questi doni è necessario, prima, consegnare noi stessi, aprirci all'altro e svelargli ciò che di più bello custodiamo in noi..."Sarà mia cura quindi restituirti a te stesso migliore di come ti ho ricevuto”.

3 commenti:

marty ha detto...

Bellissima questa citazione! Credo non ci sia frase migliore per esprimere il ruolo dell'educatore :)

linda ha detto...

e il bello sai qual'è?!scoprirlo giorno per giorno attraverso ciò che studiamo anche se questo a volte ci pesa!

davide ha detto...

da quello che leggo nei vostri post e commenti intravedo delle grandi educatrici :-) c'è gran bisogno di gente come voi, non fatevi abbattere dalle difficoltà dello studio!